Informative documentali

In questa pagina potrai acquisire varie informative, ed obbiettivi prefissati al progetto CircolariAmo in Albanella

Promozione costituzione di un Comitato; Necessità strutturale.

Perché un Comitato ?

  • Il Comitato è la forma associativa più idonea al presente progetto il quale si fa promotore di predeterminati obbiettivi, pertanto Comitato di Scopo.
  • La costituzione di un Comitato implica un nutrito numero di promotori, e nel presente caso ove condividendone gli obbiettivi, è richiesta, e nel medesimo indispensabile, la volontaria autocandidatura, ciò concorre a valorizzare il progetto ma soprattutto comporta il dover esternare l’interesse provato per il proprio territorio, accomunando personali credo, preziose diverse prospettive, esigenze e possibili soluzioni.
  • Il Comitato è pro tempore, assolti gli obbiettivi ad esso prefissati, può essere sciolto.
  • La forma associativa del Comitato, riconosciuta dal terzo settore beneficia della fiscalità ad esso dedicata.
  • Gli scopi o obbiettivi del Comitato possono essere concretizzati economicamente mediante proventi di libere donazioni, pertanto beneficiario di parte dei proventi della raccolta pubblica di fondi prevista dal, e parte integrante del progetto CircolariAmo in Albanella.

Al Comitato ora per allora, gli si attribuiscono i seguenti ruoli;

  • Beneficiario e custode dell’87,50% dei proventi ricavati dalla raccolta pubblica di fondi prevista.
  • Beneficiario e custode di eventuali ulteriori fondi provenienti da iniziative organizzate da terzi, o liberi oblazioni di privati, imprese e o altre figure.
  • Organo preposto ai contatti con enti-istituzioni e collettività tutta.
  • Incentivare e tutelare lo sviluppo del Consorzio, in vesti di Controllore di Gestione per un limitato periodo.
  • Emissione di bandi locali se indispensabili e pertinenti ad assecondare le sole finalità allo stesso prefissate.
  • Vagliare valutare ed approvarne le meritevoli offerte.
  • Deliberare i fondi a favore degli aventi diritto.
  • Fondi quali, essendo i proventi ottenuti dalla raccolta pubblica di fondi e o di libere oblazioni, potranno essere impiegati per i soli obbiettivi previsti dallo statuto.

Nell’eventuale mancata costituzione del Comitato, si determina Ora per Allora che i proventi della raccolta fondi ad esso destinati saranno devoluti alla Fondazione Pascale di Napoli a favore della ricerca scientifica.

I costituenti condividendone gli intendi, funzioni e ruolo, potranno autocandidarsi. Raggiunto il numero minimo stabilito in 28 candidati (quattro volte il numero minimo che ne permette la costituzione), vagliatone le personali caratteristiche, si procederà ad elezione interna per affidare i vari incarichi, tra, ed ai, risultanti congrui, e permetterne la successiva costituzione.

Condividi le finalità del comitato, vuoi esserci..? scarica e compila il modulo di iscrizione

Dal tuo terminale;

  1. accedi al file e apri/scarica
  2. apri file ed abilita modifiche
  3. digita nei campi richiesti
  4. acquisisci ed inserisci firma
  5. salva
  6. ed invia a info@piazzamed.it

Di tuo pugno;

  1. accedi al file e stampalo
  2. sottoscrivi tutti i campi
  3. acquisisci
  4. invia a info@piazzamed.it

Il tuo nominativo in seguito sarà soggetto a preliminari convocazioni

Documenti Comitato

  • Etica comitato; Visiona

  • Bozza Comitato; Visiona 

  • Codice civile articoli di riferimento;

    • Art. 39 Comitati
    • Art. 40 Responsabilità Organizzatori
    • Art. 41 Responsabilità dei componenti
    • Art. 42 Diversa destinazione dei fondi
    • Art. 42bis Trasformazione, fusione e scissione
  • Riforma terzo settore; Visiona

  • In pillole;

  • Link utili;

Obbiettivi del Comitato

Scopi strumentali ritenuti propulsivi per lo sviluppo territoriale.

Promozione costituzione di un Consorzio; Aggregazione e sviluppo di risorse territoriali

Perché un Consorzio ?

  • Il consorzio è un’organizzazione a cui più imprese possono associarsi. Il consorzio può avere diverse forme e tipologie. È possibile creare un consorzio nei più svariati settori produttivi. In un sistema economico sempre più instabile e imprevedibile, per un imprenditore raggiungere certi obiettivi da solo può essere difficile.
  • Cooperare con altri imprenditori, mettendo a disposizione conoscenze, tecnologie e risorse, può rivelarsi la mossa giusta. La creazione di consorzi può permettere alle aziende, sia quelle già attive che quelle nuove, di migliorare e massimizzare la loro produttività, ed affacciarsi a nuovi mercati.
  • Il Consorzio è un’associazione fra imprese di natura economica, che ha lo scopo di realizzare gli interessi finanziari dei partecipanti, attraverso la collaborazione fra le imprese consorziate, ed è volta alla massimizzazione dei risultati che intendono raggiungere. Si tratta in sostanza di una collaborazione interaziendale, regolata e decisa in comune. I consorzi sono regolamentati dal nostro codice civile, che ne stabilisce organizzazione e forma.
  • I partecipanti ad un consorzio sono gli imprenditori che svolgono la stessa attività oppure attività collegate. Un esempio può essere rappresentato dai consorzi agricoli che sono composti da imprenditori che operano nello stesso settore. Tuttavia, ci possono essere anche dei consorzi che coinvolgono non solo le imprese.
  • Il Consorzio promotore prevede la strutturazione e sviluppo di un settore commerciale.

L’associazionismo necessita di un principio accumunante, la formula del Consorzio vanta quale principio fondante, l’ottimizzazione e la massimizzazione dei profitti, principio ed obbiettivo condiviso da ogni singolo imprenditore o aspirante tale. Il Consorzio è una figura che per natura costitutiva, assume il ruolo propulsivo a favore dei propri associati. Sgravando gli stessi da molteplici adempimenti che sottraggono tempo e risorse economiche al singolo, ma soprattutto, certo delle disponibili risorse apportate da ogni singolo associato, il Consorzio potendo utilizzare infinite strategie, può essere la giusta chiave per immettersi in un mercato sempre più esigente, e sempre più, alla ricerca di qualità. Per poter creare un costante canale commerciale consolidandolo in un mercato equo, oggigiorno sono molteplici le competenze di cui necessita avvalersi, purtroppo non è più sufficiente la sola bravura o qualità (ad esempio) dell’artigiano di turno, ma sono indispensabili diverse competenze che affiancandolo lo promuovano e lo sostengano. Svariate competenze che vanno a costituire l’organico operativo del Consorzio sono giustificate e gratificate in quanto a servizio di più risorse, viceversa, ingiustificate e difficilmente gratificate se a servizio della singola risorsa.

Come noi, ritieni indispensabile una struttura propulsiva, anche per la tua attività..? Parliamone

Informative Consorzio

  • Codice civile articoli di riferimento;

    • Art. 2602 Nozione e norme applicabili
    • Art. 20603 Forma e contenuto del contratto
    • Art. 2604 Durata del consorzio
    • Art. 2605 Controllo sull’attività dei singoli consorziati
    • Art. 2606 Deliberazioni consortili
    • Art. 2607 Modificazioni del contratto
    • Art. 2608 Organi preposti al consorzio
    • Art. 2609 Recesso ed esclusione
    • Art. 2610 Trasferimento dell’azienda
    • Art. 2611 Cause di scioglimento

Evoluzione

Promozione costruzione del nuovo plesso scolastico; Investimento collettivo a favore delle future generazioni 

Perché un Nuovo plesso Scolastico?

Molti operatori del settore ritengono che il periodo scolastico sia di fondamentale importanza per la conformazione dell’indole personale degli alunni, influenzati da molteplici concause che li coinvolgono direttamente forgiano con le prime relazioni la singola personalità.

Come ritenuto, l’ambiente in cui trascorrono quasi il 50% della giornata è determinante, ecco quanto ritiene Arch. Claudio Luchin progettista di vari istituti scolastici, tra cui il seguente plesso scolastico.

“Noi non ci rendiamo abbastanza conto che gli spazi condizionano pesantemente la nostra vita. In Italia siamo disposti a mandare i nostri figli in pessime scuole, brutte, oltre che pericolanti e pericolose, in cui li abituiamo alla sciatteria”

  • Pertanto un nuovo plesso scolastico oltre ad essere più consone al ruolo, privilegia soprattutto la sicurezza di alunni e docenti.
  • Le attuali tecniche costruttive si differenziano molto dagli anni 50, favoriscono la realizzazione di strutture molto più confortevoli, con ridotti costi da dedicare alla manutenzione ordinaria, privilegiano l’autoproduzione dell’energia a soddisfare il proprio fabbisogno, ciò comporta l’abbattimento dei costi di gestioni in capo all’ente comunale e di conseguenza alla collettività.
  • La costruzione, dalla progettazione alla realizzazione sarà un ottimo inizio per il costituendo Consorzio a cui gli si privilegia, l’affidamento 
  • Il nuovo plesso scolastico in sintonia con l’ottimo corpo docenti, è un ottimo connubio che funge da attrattivo, per alunni dai paesi limitrofi.
  • Le strutture scolastiche ricadono nei beni comuni, più comunemente detti “servizi” i quali influiscono a migliorare la vivibilità di un luogo, ciò a discapito dell’attuale spopolamento, crea attrazione in giovani coppie in cerca di casa,  rivalorizzando nel medesimo il parco abitativo esistente.
  • L’incremento della popolazione comporta inevitabilmente un beneficio che ricade sull’intera collettività.

Lo sviluppo comporta una futura valutazione da confrontare, pertanto determina il punto zero da cui dargli vita. Nel futuro il punto zero potrebbe risultare un lontano ricordo da raccontare alle prole in orgogliose vesti di fautore grazie al tuo utilizzo, della Action-Back Card.

Vai alla pagina;

 

Con il patrocinio del Comune di Albanella

CircolariAmo in Albanella a fine divulgativo pubblicato in rete lì: 20-04-2021  ore 18:00